The World Standard Day 2011 conference and our business story based on an open standard

28/09/2011

IES è lieta di informarvi che il nostro CEO, l’Ing. Uberto Delprato, è stato invitato a partecipare alla Conferenza ‘World Standard Day’ 2011.
Sarà presentato il caso di una PMI che ha costruito una storia di business basata su uno standard aperto. L’ invito ha origine nelle attività di ricerca che IES ha condotto nell’ambito del progetto europeo REACT, basato sullo standard CAP per l’interoperabilità dei dati.

Un breve riassunto di ciò che IES ha fatto durante gli anni successivi al progetto REACT, renderebbe il lettore più consapevole di ciò che significa l’interoperabilità dei dati nella vita quotidiana e quali sono i prodotti oggi disponibili.
Nel 2009, A seguito dell’adozione dello standard CAP da parte del Ministero italiano dell’Interno (Dipartimento dei Vigili del Fuoco), è stata sviluppata una specifica applicazione per gestire le conseguenze del terremoto de L’Aquila (in particolare per la condivisione di informazioni sulle attività per la protezione degli edifici storici).
Più tardi nello stesso anno, è stato consegnato un sistema basato sul protocollo CAP per il coordinamento delle operazioni contro gli incendi boschivi. L’applicazione è stata premiata alla conferenza ForumPA 2010 come eccezionale applicazione innovativa in tema di sicurezza ambientale. E’ stata anche utilizzata nel 2010. In base ad una stima del Dipartimento italiano dei Vigili del Fuoco (CNVVF), l’impatto di tale applicazione sugli incendi boschivi è stata una riduzione del 40% sul tempo di arrivo al luogo dell’incendio.
Nel 2011 è stata sviluppata una nuova applicazione della nostra suite di prodotti basata sul CAP (JIXEL) per dare la possibilità alle persone sorde di effettuare chiamate di emergenza con il numero italiano per le emergenze 115 (Vigili del Fuoco). Tale applicazione, denominata 115-4-DEAF, è stata lanciata dal CNVVF nel corso della seconda Conferenza internazionale sulla Interoperabilità tenuta a Venezia il 19 maggio 2011. 115-4-DEAF è stato anche premiato al ForumPA 2011 come una delle innovazioni più rilevanti nell’avvicinamento tra i cittadini e Pubblica Amministrazione. Attualmente è in fase di test nella Regione Veneto.
Più tardi, il 21 giugno 2011, il Ministero italiano dell’Interno (Dipartimento dei Vigili del Fuoco), ha pubblicato un decreto ufficiale circa la piena adozione del protocollo CAP come “Profilo CAP Italiano”, assieme a modelli e meccanismi per uno scambio completo di messaggi con qualsiasi altra organizzazione.
Il sistema sviluppato da IES per CNVVF è ora parte di un piano di roll-out in tutta Italia (a partire dalla Regione Veneto). Nel frattempo, IES e CNVVF continuano a lavorare assieme a parecchie Associazioni di emergenza in tutta Europa per promuovere l’adozione di un profilo europeo per i messaggi CAP (molto simile quello che hanno fatto in Canada e, in parte, negli Stati Uniti).

Restate aggiornati su http://www.iessolutions.eu circa i nostri prossimi sviluppi: un’applicazione per l’invio di richieste di aiuto e una soluzione che integra immagini satellitari e dati del territorio per la valutazione dell’impatto degli incendi boschivi.

Scarica il programma della conferenza
Scarica la Presentazione
Scarica la traccia del Discorso
Guarda il video sulla Conferenza (Il discorso dell’Ing. Uberto Delprato è disponibile dal minuto 300 al minuto 316)

Comments on this entry are closed.